Milik in conferenza: "Sono pronto a giocare, dipende solo dal tecnico"

SHAKHTAR DONETSK-NAPOLI, SARRI IN CONFERENZA STAMPA- E' finita l'attesa per l'esordio in Champions League del Napoli: domani sera gli azzurri scenderanno in campo contro lo Shakhtar Donetsk. "Con lo Shakhtar sarà una gara complicata, ma questo Napoli sta bene e può giocarsela senza paura". "Possibilità concreta, possono giocare insieme". È una soluzione che vedremo in campo. Non so se giocherò domani ma conta il gruppo, non il singolo. E' un calciatore insostituibile per me, ha una capacità di giocare tra le linee che non ha nessuno dei nostri centrocampisti. Che fa? La squadra me la trova lui? Questa è l'ultima cosa che sto pensando, il prossimo anno è l'ultima preoccupazione. Giocare in Champions è una soddisfazione enorme, poi abbiamo tante partite affascinanti. "C'è solo da stare concentrati partita per partita". Ha anche due difensori esterni sempre in posizione offensiva. In alcuni momenti ci toccherà difendere bassi ma proprio in quei frangenti dovremo essere bravi a sfruttare gli spazi che ci concederanno.

"In un girone di sei partite, è chiaro che la prima è condizionante. È un match importantissimo". "Non è un girone semplice".

ANNO SCORSO - "Non credo d'aver perso qualcosa durante questo anno".

"Non penso che sia un salto di qualità, mi piace quando giochiamo bene per novanta minuti e non per quaranta". Poi, chiaramente, passato quel momento, abbiamo le qualità per fare anche a fare risultato. Il nostro obiettivo è avere la partita in mano dal primo all'ultimo minuto. "Ho già giocato con la Nazionale una partita importante". "Se è così gli altri stanno peggio". Si chiude poi con le due polemiche del momento, come quella sulle parole di Raiola.

Che idea vi siete fatti dello Shakhtar e del girone? "In questo modo non ti riposi mai".


Popolare

COLLEGARE