L'Uefa fa i conti in tasca al PSG: Fair Play Finanziario aggirato?

Con l'arrivo di Neymar e Mbappé, sottolinea ancora il club parigino, il PSG ritiene di aver compiuto un nuovo passo nel suo progetto per costruire un club sportivo di caratura mondiale. L'Uefa non poteva stare a guardare. Non è certo un fulmine a ciel sereno. "La Camera investigativa dell'organo di controllo finanziario sui club dell'Uefa", si legge sul sito ufficiale, "ha aperto un'inchiesta formale sul Paris Saint-Germain nell'ambito dell'attività di monitoraggio dei club sottoposti alle regole del Fair play finanziario".

L'inchiesta, aperta dalla Camera investigativa dell'organo di controllo finanziario per club, "sarà incentrata - spiega la Uefa - sulla conformità dei club con i requisiti di pareggio di bilancio, in particolare dopo i recenti trasferimenti della finestra di mercato estiva". Nessun altro commento verrò fornito dalla federazione, si avverte, mentre l'indagine è in corso. Bisognerà quindi aspettare per conoscere l'esito dell'attività di inchiesta, che durerà qualche mese.

"Il 31 agosto", continua il comunicato del PSG, "la direzione generale del club ha nuovamente discusso con i dirigenti del Financial Fair Play della UEFA per spiegare in piena trasparenza come l'operazione con AS Monaco sarebbe stata inclusa nei conti del Club in questa stagione, sia in termini di ammortamento che di ingaggio, conformemente ai principi contabili francesi e agli IFRS". Vedremo che conseguenze ne scaturiranno.


Popolare

COLLEGARE