Italia, senti De Rossi: "Nessuna paura, facciamo una piccola impresa"

Con il ritiro di Francesco Totti dai campi di gioco, Daniele De Rossi è diventato il capitano della Roma. Senza timori: "Perché chi ha paura di giocare al Bernabeu, la ha anche quando deve giocare dentro a San Siro pieno, allo Juventus Stadium, a Old Trafford, a Barcellona". "Cambia qualcosa ma ogni modulo ha i suoi pro e i suoi contro".

Potrebbe essere il tuo ultimo mondiale?

"E' il mio ultimo mondiale, ma non la vivo con questo grande interesse. Spero tanto di fare il mio quarto Mondiale: sarebbe un bel traguardo e una grandissima avventura per me, da vivere con questo meraviglioso gruppo". Idem per Immobile.si trovano bene insieme, sono simili e si completano benissimo. "La coppia d'attacco può essere quella giusta per molti anni". Sabato anche di più: "Loro ci faranno correre, e allora ci sarà davvero bisogno". A Roma le facciamo in troppi: il 31 luglio, il 31 agosto e il 30 settembre. E' un ottimo calciatore.

Su Verratti: "Ha venticinque anni e sta scoprendo che razza di giocatore è, di classe assoluta, a prescindere che giochi dieci metri più avanti o meno".

Capitolo qualificazioni: "Sapremo come affrontare le gare rimanenti e di certo non saranno più complicate di questa. E' un bravo ragazzo". "Lui così come il Napoli". A proposito: in bocca al lupo agli azzurri del basket per l'europeo. Ancora non ho vissuto l'esperienza della sosta per il VAR. Infatti l'ho detto all'arbitro Irrati: "ma il nostro è rotto?"


Popolare

COLLEGARE