Inter , Icardi e Perisic fanno sognare i tifosi

Ma dall'inizio di stagione all'Inter c'è un altro PI che non è greco, ma ha una doppia nazionalità (croata e argentina) e un numero completamente diverso: 9 e 44. Un gesto che di sicuro i fan della sua squadra di Luciano Spalletti avranno apprezzato.

Ieri non ha parlato per un abbassamento di voce, oggi Spalletti torna a dire la sua: "Per arrivare dove tutti auspicano bisogna diventare più forti". Sulla scena hanno fatto irruzione squadre che, pur avendo da tempo grande disponibilità economica, hanno iniziato a pagare clausole rescissorie che solo fino a qualche tempo fa sembravano inarrivabili ed è in questo solco che si inserisce il trasferimento epocale di Neymar al Paris Saint Germain, in barba a tutte le norme del Fair Play Finanziario aggirate da abili strategie economiche. "Sono calciatori di grandissima qualità e professionisti eccezionali". Infatti, poco prima del match di ieri disputato contro la Spal, i tifosi hanno distribuito un volantino all'esterno di San Siro sul quale si possono leggere delle chiare indicazioni riguardanti i cori dedicati al 24enne, che vengono banditi siccome il cosiddetto "infame argentino", a parer loro, non li meriterebbe. Mauro Icardi ed Ivan Perisic sono entrati, tra gol ed assist, in tutte le reti firmate fin qui dai neroazzurri e non hanno alcuna intenzione di volersi fermare.


Popolare

COLLEGARE