Gp Italia: la Yamaha non sostituirà Valentino Rossi

Il GP di San Marino per il riscatto.

Il Repsol Honda Team si prepara ad affrontare la tredicesima tappa di una stagione davvero combattuta per quanto riguarda la lotta per il titolo iridato: Marc Marquez, reduce da uno zero a Silverstone per la rottura del motore della sua RC213V, vuole riprendersi la leadership iridata su una pista sulla quale ha ottenuto in passato quattro vittorie, tre nelle categorie minori ed una in MotoGP. "Misano è una pista piuttosto difficile e complicata, perché può generare temperature delle gomme piuttosto elevate, visto che le moto trascorrono molto tempo con angoli di piega importanti - spiega il responsabile Piero Taramasso - Con le sue dieci curve a destra contro le sole sei a sinistra, Misano è più severa con la spalla destra della gomma posteriore".

Contando che le prime prove libere, come consuetudine, inizieranno da venerdì 22 settembre, si tratterebbe di una pausa forzata di appena 23 giorni dal momento dell'incidente mentre faceva Enduro nei dintorni di Tavullia.

Il test privato gli darà una buona base su cui costruire il fine settimana. Cercheremo di andare il più forte possibile, la vittoria non è l'unico obiettivo ma dobbiamo essere pronti a lottare per ottenerla se ne avremo l'opportunità. Infatti, tra Moto 2 e Moto 3 ben altri 10 centauri in gara provengono da un fazzoletto di terra concentrato in un ipotetico raggio di una cinquantina di chilometri dal circuito romagnolo: Manzi, Marini e Pasini in Moto 2; Antonelli, Bastianini, Bezzecchi, Bulega, Fabbri, Migno e Zannoni in Moto 3. Un paio di settimane fa abbiamo realizzato dei test qui e credo che questo possa aiutarci.


Popolare

COLLEGARE