Giudice congela Regionarie M5S. "Cancelleri non è candidato". E lui: "Vado avanti"

Secondo la difesa di Giulivi l'esclusione era nata da una motivazione "pretestuosa e strumentale", che renderebbe "illegittime" le 'Regionarie' del Movimento cinque stelle: quel provvedimento disciplinare legato alle 'Comunarie' di Palermo di pochi mesi fa, infatti, secondo Giulivi non avrebbe solide basi e sarebbe solo "un espediente" per impedirgli di scendere in campo alle elezioni regionali. La quinta sezione civile del Tribunale di Palermo ha sospeso la validità delle cosiddette "regionarie" siciliane, le elezioni on line che hanno incoronato Giancarlo Cancelleri candidato del Movimento a governare la Sicilia. Attivista e compagno della deputata nazionale Chiara Di Benedetto, Giulivi non aveva firmato un documento - un codice etico - che gli era stato sottoposto dal Movimento e dallo staff e che era ritenuto necessario per potersi candidare.

Giulivi da tempo è molto critico nei confronti del Movimento 5 Stelle siciliano e l'acredine risale in particolare alle scorse comunarie di primavera, le elezioni online che hanno consacrato candidato sindaco di Palermo Ugo Forello. "Dal momento che ho "sfortunatamente" un lavoro, non ho potuto leggere, recarmi in via Scrofani entro le ore". Noi chiediamo ai siciliani di far fare al M5S quello che ha già fatto per i propri parlamentari: "ci siamo tagliati gli stipendi, ci siamo tagliati i vitalizi, adesso dateci la possibilità e opportunità di tagliare gli stipendi agli altri e di tagliare i vitalizi agli altri". ha sottolineato Di Maio. Pertanto ti comunichiamo che sei stato rimosso dall'elenco dei candidati. E sul militante che ha presentato il ricorso accolto dai giudici: chi non firma il codice etico "non vedo perché dovrebbe avere diritto di candidarsi".

Evidentemente, oltrepassato il senso del ridicolo, non ci si pone più limiti. "È importante tenere la #Barradritta, non possiamo permetterci sbavature, noi che siamo l'unica alternativa per la Sicilia e per il nostro Paese". "Questa occasione servirà per far conoscere ancora di più Giancarlo e il programma del Movimento 5 Stelle" avverte Di Maio. Giulivi sta ricevendo minacce di morte "che sono la conseguenza di dinamiche malate che si innestano quando con false notizie si demonizza il malcapitato di turno" dice il legale Lorenzo Borré.

Ci sono trattative in corso tra lei e l'avvocato dei Cinquestelle? Se non avessimo la maggioranza assoluta ci presenteremo alle camere non per fare accordi o alleanze ma per dire alle forze politiche: dateci la possibilità di partire. "Saremo presenti alla Regionali del 5 novembre, questo è certo". E' ovvio che il voto in Sicilia sarà un segnale utile.


Popolare

COLLEGARE