Dal teatro alla televisione, con l'occhio da "talent scout": muore Gigi Burruano

Palermo - E' morto nella sua casa di Palermo, l'attore Gigi Burruano. L'attore, nato a Palermo il 20 ottobre 1948, era malato da tempo. Il mondo dello spettacolo è a lutto: tanti amici e colleghi hanno immediatamente fatto scattare il pellegrinaggio verso l'abitazione di Burruano per l'ultimo saluto. E' stato uno dei più popolari attori siciliani con la sua tipica "maschera" e l'inconfondibile mimica facciale. La sua carriera teatrale lo portò a calcare diversi palcoscenici di teatri stabili di Catania, Roma, Trieste e Prato. L'esordio nel cinema nel 1970, ne L'amore coniugale di Dacia Maraini: conobbe il successo partecipando alla serie televisiva La piovra. Con il ruolo di Luigi Impastato è stato tra i protagonisti di "I cento passi" di Marco Tullio Giordana.

Tra gli altri film da lui interpretati, L'uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore (1995), Nowhere di Luis Sepúlveda (2002), Miracolo a Palermo! di Beppe Cino (2003), Il ritorno di Cagliostro di Daniele Ciprì e Franco Maresco (2003), Quo vadis, baby? di Gabriele Salvatores (2005), Eccezzziunale veramente - Capitolo secondo... me di Carlo Vanzina (2005) e Liberi di Gianluca Maria Tavarelli (2003).

A lui i meriti di averci visto giusto e lanciato in questo campo attori del calibro di Tony Sperandeo e Giovanni Alamia.

La camera ardente verrà allestita al teatro Biondo di Palermo: intanto, tantissimi i messaggi sui social in ricordo del famoso attore e, per molti, anche amico.


Popolare

COLLEGARE