Con 30.000 voti (l'80%) Di Maio candidato premier M5s. Disgelo con Fico?

Che l'esito delle consultazioni online fosse scontato è evidente. Porterò avanti il mio ruolo con disciplina e onore. "Il nostro - dice il candidato premier - sarà il governo della riscossa degli italiani". Esistono persone capaci. E noi formeremo una squadra di governo di persone capaci di cui essere orgogliosi.

Poi ha sottolineato: "Noi siamo stati l'argine all'astensione. Noi non siamo nè di destra nè di sinistra ", ha affermato ancora.

"Siamo 140mila iscritti e 4 milioni e mezzo hanno votato - ha ironizzato, riferendosi poi al meccanismo delle primarie del Pd -". "Io ce la metterò tutta", ha assicurato. Di Maio ha ottenuto 30.936 voti su un totale di votanti di 37.442. Cioè un plebiscito. Al secondo la prima dei sette nani, la senatrice Elena Fattori con appena 3.596 voti. Resta dunque il gelo. che ha rassicurato i suoi seguaci: "Non lascerò il movimento perché ce l'ho nel Dna". "Da domani il capo politico del M5S non avrà più il mio indirizzo".

E provando a guardare già al giorno dopo un governo a 5 Stelle: "Non possiamo illuderci di governare solo con chi ci ha votato, coinvolgeremo anche chi non lo ha fatto". Difficile, però, sostenerlo dopo che la sua amministrazione è stata una delle più turbolente in assoluto per i frequenti cambi avvenuti nella sua compagine di Giunta. E a proposito di trasparenza e chiarezza, non c'è modo di verificare se il risultato che verrà annunciato è quello vero. Nel retropalco della festa Fico è stato infatti visto a colloquio con Di Maio, con Casaleggio jr. e con lo stesso Grillo. "Non fatevi fuorviare dalla semantica, il 'capo politico' è una questione che impone la legge". Sono ben cosciente del compito che mi avete affidato. Ma il suo appello a rimanere uniti non poteva mancare.

"Non lascio il Movimento", ha detto Fico conversando con i cronisti tra gli stand della kermesse. Così Alessandro Di Battista in un videointervento trasmesso dal palco di Italia 5 stelle a sorpresa. "Se prendiamo altre due denunce vinciamo di sicuro", ha aggiunto riferendosi alle elezioni regionali in programma in Sicilia.

Altalenanti tra le opzioni della linea dura e quella della accoglienza, i 5 Stelle hanno provato fino alla fine di trovare la quadra. In questi anni ha dato moltissime interviste ai giornali e partecipato a innumerevoli talk show televisivi, diventando per molti il "volto" del Movimento insieme a Grillo (ed esponendosi anche a diverse brutte figure e dichiarazioni strambe).


Popolare

COLLEGARE