Blade Runner 2049: Rutger Hauer sa già cosa aspettarsi dal film

L'dea di Ciappa di unire in un'unica mostra immagini di coppie realmente gay e coppie che "fingono" di esserlo, come quella formata dai registi di Blade Runner 2049 Denis Villeneuve e Jean-Marc Vallée o quella composta da Eva Longoria e la cantante Lara Fabian, è nato nel 2013 in seguito agli atteggiamenti omofobici riscontrati a livello globale dopo che in Francia era stato definitivamente legalizzato il matrimonio tra omosessuali. Infatti, gli androidi sono più forti e più veloci degli esseri umani, ma hanno una vita di soli quattro anni: il loro piano è riuscire a incontrare Tyrell in persona e scoprire se possono allungare in qualche modo la loro vita. Quindi non credo proprio che arriveranno altre versioni del film e se arriveranno non saranno legate al mio nome.

Quando gli è stato chiesto se avesse parlato di questa possibilità con Harrison, Ryan ha risposto: "Ci sto lavorando. pian piano".

Secondo le ultime notizie, il film, con i suoi 162 minuti, sarà molto più lungo del suo predecessore.

Naturalmente, solo perché la versione cinematografica di Blade Runner 2049 è tecnicamente la "Director's Cut", non significa che la Warner Bros. non cercherà di trovare modi per rilasciare altre versioni.

La Sony, dal canto suo, ha co-finanziato Blade Runner 2049, quasi come scotto per entrare nelle grazie del talentuoso Denis Villeneuve, una mossa astuta che, a quanto pare, potrebbe presto dare l'ambito premio: la firma sul contratto da parte del regista canadese. Nel cast troviamo anche Robin Wright, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Dave Bautista, Carla Juri, Mackenzie Davis, Barkhad Abdi, Hiam Abbas, David Dastmalchian, Lennie James e Jared Leto. Vi auguro buona visione!


Popolare

COLLEGARE