Big Luciano di nuovo in Arena con gli amici di sempre

"Chi se li scorda più quegli abbracci e quei sorrisi!" scrive Laura Pausini per ricordare Luciano Pavarotti nel giorno in cui si celebra il tenore a dieci anni dalla sua morte. Hanno confermato la loro presenza a Verona anche il soprano Angela Gheorghiu e i musicisti Eugene Kohn e Andrea Griminelli.

Poi certo vennero i "Pavarotti and friends", concertoni pieni di divi che attirarono soprattutto i giovani, allargando ulteriormente la sua fama, ma senza aggiungere nulla alla sua statura artistica.

Non sono mancati anche ospiti "pop", come Zucchero, Giorgia, Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia.

Domenica 5 settembre la celebrazione dell'anniversario è stata anticipata a Modena, città che ha dato i natali a Pavarotti, dove in duomo gli Artisti del Coro di Parma accompagnati dall'Orchestra dell'Opera Italiana diretta dal maestro Stefano Ranzani hanno eseguito la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi. E se non fosse già stato coniato per Frank Sinatra, il soprannome "the voice" sarebbe toccato di diritto a Luciano Pavarotti. I suoi tour lo hanno portato in tutti i Paesi del mondo. I numeri lo hanno sempre incoronato, la faciltà con cui riusciva a riempire Central Park o a calcare con estrema compostezza i più importanti teatri del mondo, dalla Scala al Metropolitan di New York, lo hanno reso un idolo.


Popolare

COLLEGARE