Banca Carige chiude 121 filiali e taglia 1000 dipendenti

Questo piano prevede investimenti per 100 milioni, che prevedono il rafforzamento della figura del Direttore commerciale ed un potenziamento di digitalizzazione e back office.La Borsa sembra apprezzare il Piano strategico di Banca Carige, le cui azioni vengono premiate con un rialzo del 2,59%. Fondamentale perché sarà il primo in ordine di tempo (previsto a ottobre) e tutt'altro che una passeggiata: per recuperare circa 200 milioni di capitale, la banca offrirà bond senior ai possessori di bond subordinati, per un valore nominale inferiore (e qui sta il vantaggio in termini di capitale). L'assemblea per approvare l'operazione di aumento è prevista il 28 settembre. Nel 2020 i dipendenti saranno 4.367 (4.873 nel 2016), le filiali passeranno da 576 a 480. Banca Carige prevede anche di ridurre l'organico del 20% a fine piano, con quindi quasi 1.000 dipendenti in meno rispetto ai livelli attuali. Sono questi i numeri chiave presentati agli investitori nella conferenza stampa di Banca Carige in corso questa mattina a Milano.

Ma la parte più sostanziosa del rafforzamento patrimoniale, cioè oltre la metà, arriverà dall'attesissimo aumento di capitale da chiudere entro fine 2017: dai soci ci si aspettano 500 milioni cash, più 60 milioni in arrivo da un'altra categoria distinta di investitori, legata a operazioni di Liability Management (LME).

Lo scopo dei tagli è il ritorno all'utile nel 2018.

Un programma di trasformazione basato su quattro pilastri: rafforzamento patrimoniale, qualità dell'attivo, efficienza operativa e rilancio commerciale.


Popolare

COLLEGARE