A Miami si aspetta l'arrivo di Irma. L'Uragano atteso sulle Antille martedì

Anche nello stato americano della Florida è già stato dichiarato lo stato d'emergenza: Irma potrebbe raggiungere la costa orientale degli Stati Uniti verso la fine della settimana. Si annuncia dunque come un uragano violento e pericoloso. I venti dell'uragano soffiano ad una potenza impressionante: dagli ultimi dati arrivano addirittura a toccare i 280 km/h.

Harvey è un nome diventato tristemente famoso in questi giorni, dato che così è stato battezzato il devastante uragano (appena 'declassato' a tempesta tropicale) che ha messo in ginocchio il Texas, provocando 18 morti (bilancio provvisorio) e miliardi di dollari di danni.

A Miami si aspetta l'arrivo di Irma. L'Uragano atteso sulle Antille martedì

Harvey, però, non tornerà più: gli uragani particolarmente catastrofici, infatti, vengono tolti dalla lista (questione di scaramanzia?): Katrina, per esempio, dopo il suo disastroso passaggio del 2005 a New Orleans è stata sostituita da Katia. Secondo le previsioni 'Irma' - con raffiche di vento che raggiungono i 215 chilometri orari - dovrebbe ulteriormente rafforzarsi nel corso delle prossime 48 ore, investendole isole dei Caraibi tra martedì e mercoledì. Si spera che Irma non faccia troppi danni. Una allerta uragano è stata lanciata, oltre che ad Antigua, alle isole Barbados, alle isole Vergini britanniche e americane, a Saint Kitts e Nevis, a Saint Martin e Saint Barthelemy, nonché a Porto Rico.

- seguire le indicazioni delle Autorità locali.


Popolare

COLLEGARE