YOUTUBE Frana in Val Bregaglia: 200 sfollati, strada chiusa

Servizio del TG sulla frana nei Val Bregaglia. Alcuni residenti sono stati allontanati dalle zone di Bondo, Promontogno, Sottoponte, Spino.

In un altro video si vedono gli effetti della frana sulla strada tra i paesi di Stampa e Castegna.

Il collegamento con la Valchiavenna è garantito dai passi del Bernina e dello Spluga. Intanto il ponte vecchio del fiume Bondasca, a Bondo, è crollato.

La strada "Stampa-promontogno" in Val Bregaglia è chiusa dalle 11,00 di questa mattina, mercoledì 23 Agosto. Si tratterebbe di cinque cittadini svizzeri e un guatemalteco. Proprio la sindaca del piccolo comune del canton Grigione si è detta preoccupata per la Val Bondasca, "dove ci potrebbero essere escursionisti e persone all'alpe". "Ma nessuno si aspettava che la nuova frana sarebbe caduta così presto".

Gli evacuati resteranno fuori casa anche domani e non è da escludere che il numero possa aumentare nelle prossime ore, se le condizioni meteo dovessero all'improvviso peggiorare. L'area è protetta da un sistema di allarme detriti, "installato dopo la prima frana nella zona nel 2012 - ha spiegato Anna Giacometti, sindaco di Bregaglia -, che si attiva appena le rocce si staccano e prima che arrivino a valle, inviando un segnale ai semafori stradali che immediatamente bloccano le strade della zona". Sono circa 4 milioni i metri cubi di pietre e terra che sono finiti a valle, contenuti in parte in un bacino artificiale che era stato costruito dopo un'altra frana avvenuta nel 2011.


Popolare

COLLEGARE