Troppo odio sui social, Al Bano se ne va

Prima di questo ultimo post, Albano aveva dovuto difendere pubblicamente la compagna Loredana Lecciso, madre dei suoi ultimi due figli, dagli attacchi in rete per una foto pubblicata (da lei) il 30 luglio che ritraeva la coppia insieme. Gli appassionati di cronaca rosa e di gossip e i maliziosi secondo i quali Loredana Lecciso sarebbe stata recentemente al centro di alcuni dissapori tra Al Bano e la sua ex moglie, Romina Power (con la quale è stato appena in tour), avevano sospettato che si trattasse di un fotomontaggio. "Carissimi Amici e "Nemici Haters", ho deciso di prendere una giusta pausa di riflessione chiudendo i miei profili facebook, instagram e twitter!" Ma sembra che anche su questo aspetto le cose stiano cambiando, perché con grade sorpresa di tutti i suoi fan, la cantante ha deciso di regale e condividere con chi la segue sui social network uno scatto davvero inedito.

Il cantante di Cellino San Marco ha affidato ad un lungo post pubblicato sulla sua pagina Facebook il suo sfogo alle "assurde ed inaccettabili reazioni quotidiane piene di odio, rozzezza e violenza" nei suoi confronti e in quelle dei suoi cari.

Come si legge nel commento a corredo dell'immagine - che risale al 1971 e ritrae Ylenia piccolissima in braccio a mamma Romina, al cui fianco ci sono due bambine - Romina ringrazia Anna Maria Pinto - presente nello scatto - per averle regalato questa foto inedita e sconosciuta fino ad oggi anche a lei, presa mentre assisteva ai lavori per la costruzione della casa dei cantanti in Puglia. Lo scrittore William Butler Yeats ha scritto: Non previsto, per mancanza di coraggio intellettuale, che il mondo divenisse sempre più feroce.

Poi parla delle sue vicende personali: "Dopo un infarto, un'ischemia, un edema alle corde vocali, già sconfitto, ci mancava solo questa guerra inutile, disgustosa e vergognosa! Buone vacanze a tutti e rilassatevi se ce la fate!".

"Ps Chiedo a tutti gli amministratori delle pagine che mi riguardano di rispettare questa pausa di riflessione non pubblicando più nulla".


Popolare

COLLEGARE