Tragedie in mare: 3 morti a Sorrento, Ischia e nel Cilento

Il mare tra Punta del Capo e Capri già da giovedì pomeriggio è mosso, forza 4, con vento di maestrale. Negli stabilimenti balneari della penisola sorrentina, compreso quello della Solara sventola la bandiera rossa in segno di pericolo. Il giovane era sulla scogliera con la fidanzata quando sono stati trascinati in mare dalle onde. Il "numero blu 1530" per l'emergenza in mare è sempre attivo sul territorio nazionale gratuitamente per il cittadino che attraverso tale numero ha la possibilità di contattare le sale operative della Guardia Costiera per segnalare potenziali o reali situazioni di pericolo proprie o altrui nonché' eventuali comportamenti illeciti tenuti da altri utenti fruitori del mare e che potrebbero compromettere la pubblica incolumità.

Nel tratto di mare sono giunti gli uomini della Capitaneria di porto di Sorrento guidati dal primo luogotenente Enrico Staiano, ed alcune imbarcazioni che erano nelle vicinanze. Una motovedetta, due mezzi privati presenti in zona e un elicottero della Guardia Costiera sono arrivati in pochi minuti in quel tratto di mare. La Capitaneria di porto è al lavoro per chiarire le cause della tragedia.

Tragedia in mare stamane. In vacanza in Cilento, l'uomo - secondo le prime indiscrezioni - ha sfidato le onde portare in salvo la bimba che non riusciva a rientrare a riv: Nel tentativo di salvataggio è andato in difficoltà, perdendo poi la vita. Accorsi sul posto, gli uomini della Capitaneria di porto hanno recuperato e trasportato la coppia sulla terraferma. Feriti tre militari della Guardia Costiera che hanno tentato di soccorrerli a bordo di un gommone veloce, che si è ribaltato a causa del mare agitato. Era originaria di Napoli e si trovava in vacanza sull' isola.


Popolare

COLLEGARE