Terremoto Ischia i Vigili del fuoco estraggono e salvano bambini dalle macerie

Salvi i tre fratellini di Casamicciola che hanno tenuto tutta l'Italia con il fiato sospeso, dopo 16 ore di lavoro da parte dei soccorritori.

Sedici ore sotto le macerie. I bambini sono "miracolosamente sani" hanno detto i medici. Si sorvegliano tutte le strade e i vicoli secondari per controllare se "vi si aggirino persone sospette e vengono ispezionati gli ingressi delle abitazioni per controllare se siano stati forzati".

Ciro e Mattias invece erano rimasti sotto le macerie. Anche lui sta bene secondo le informazioni dei vigili del fuoco. "Senza dubbio: anche Ciro è salvo!" Tante le lamentele per come sono stati trattati e tante ancora le polemiche in queste ore. E' quanto riferiscono alcuni vigili del fuoco che costantemente hanno parlato col ragazzo. Duro il commento del presidente del Consiglio nazionale dei Geologi Francesco Peduto: "È francamente allucinante che si continui a morire per terremoti di questa entità".

Era stato evacuato pochi minuti dopo il terremoto ma già in nottata l'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno è ritornato in funzione. Una tragedia evitata, grazie proprio al coraggio di Ciro, come raccontano i soccorritori. Due uomini e due donne sono stati trovati vivi sotto le case crollate. "Quello avvenuto il 21 agosto a Ischia è stato un terremoto poco profondo e avvenuto in un'area vulcanica, ma non legato a un'eruzione in corso: per questo motivo - ha spiegato la sismologa - non può essere definito un terremoto di tipo vulcanico".

"È stato Ciro a salvare il fratellino Mattias". Da qualche anno viveva a Ischia, ma avrebbe anche passato un periodo a Castelsantangelo sul Nera, comune dell'entroterra maceratese distrutto dalle scosse di ottobre. Complice il caos seguito al sisma, le notizie frammentarie e l'impegno delle forze dell'ordine tutto concentrato sui soccorsi, i "furbetti" sono riusciti a dileguarsi. Uno, invece, è stato portato in eliambulanza all'ospedale Cardarelli di Napoli dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Il papà ha avuto una piccola frattura alla mano. È stato un incubo che piano piano ha preso forma. "Ovviamente il trauma deve essere superato e noi assisteremo la famiglia psicologicamente".


Popolare

COLLEGARE