Supercoppa, Inzaghi: "Dobbiamo giocare la partita perfetta"

Si avvicina, sempre di più, il debutto stagionale per la Lazio, in un impegno di lusso. Domani sera la squadra di Inzaghi capitanata da Lulic affronterà i campioni in carica della Juve nella prima uscita ufficiale estiva: la Supercoppa Italiana. Il mister non è preoccupato a riguardo: "Penso che la Lazio ci arrivi bene perché abbiamo fatto un buonissimo precampionato". Abbiamo lavorato dal 4 luglio per questa partita.

LA SFIDA - "L'ho detto, purtroppo con la Juve siamo sfortunati". Noi dobbiamo fare una partita coraggiosa. La società sta cercando di soddisfarmi, con Biglia abbiamo provato in tutti i modi a trattenerlo, ma lui aveva già fatto la sua scelta. "Abbiamo fatto la partita perfetta, abbiamo preso gol solamente su rigore e su calcio di punizione".

Quello tra l'ispano-senegalese e Anderson, ancora acciaccato per un infortunio muscolare, è il ballottaggio principale per affiancare Immobile in attacco: "Anderson stava facendo un'ottima preparazione poi ha avuto questo problemino - spiega Inzaghi -, proveremo a vedere se sarà disponibile".

Marusic e Leiva. "Marusic ha dimostrato di essere un giocatore pronto e un ragazzo sveglio: impara l'italiano con velocità. Ho un dubbio fra Basta e Marusic, meritano entrambi di giocare". Abbiamo provato tante cose, e penso che ci siamo preparati bene per la gara.

Squadra pronta. "Per costruire grandi squadre, bisogna dare continuità al gruppo e inserire giocatori migliori per aprire un ciclo". Abbiamo anche Di Gennaro in quel ruolo. Bonucci è un giocatore grandissimo, che stimo molto come uomo, però leggo che Allegri ha un dubbio tra Benatia, Rugani e Barzagli.

"La Lazio ha meritato la Coppa".

Keita? Sapete com'è la situazione, ci sono delle voci. Se vedrò che Keita potrà dare il 100% giocherà, altrimenti giocherà chi ha più voglia di lui. Abbiamo una tradizione negativa. Dovremo essere una squadra, lottando su ogni pallone. Per noi è motivo di orgoglio essere qua, e vogliamo giocarcela nel migliore dei modi.


Popolare

COLLEGARE