Shkendija-Milan: la conferenza di Montella in diretta

Giovedì sera andrà in scena il ritorno del preliminare di Europa League, vediamo nel dettaglio le probabili formazioni di Shkendija-Milan.

Numeri incredibili che testimoniano la passione, ma soprattutto la fiducia che i supporter milanisti hanno per la squadra lombarda e la dirigenza che finora ha operato in maniera impeccabile sul mercato con 10 acquisti e un altro che arriverà a breve, quello di Nikola Kalinic. Un mese dopo la prima partita ufficiale siamo ancora una squadra in costruzione e non si possono dare obiettivi reali. Infine qualche considerazione sulla formazione di domani: "Sarà diversa rispetto all'andata, ho una rosa molto ampia, dopo la gara col Cagliari partiranno tanti nazionali e poi fino a dicembre giocheremo ogni tre giorni". In porta giocherà Storari: "E' praticamente sicuro". "Ma siamo una buona squadra e possiamo giocarci le posizioni di vertice". Sarà il tempo a dire che livello di squadra siamo e che cosa possiamo diventare.

Sul campionato: "Non ci sentiamo in lotta con la Juventus". "Noi facciamo la corsa su noi stessi". L'Europa è la casa del Milan e va rispettata. "Mi servirà. Mi piacerebbe vincere, non prendere gol e spendere meno energie possibili". Abbiamo giovani di qualità a cui vogliamo far fare esperienza come Gabbia, Torrasi e Guarnone. "Cutrone l'anno scorso ha tracciato la via". Giocare nel Milan deve essere una gioia, non uno stress e mi aspettavo di più da lui.

Nella lista dei convocati è tornato Romagnoli: "Alessio è sempre stato ritenuto incedibile, anche davanti a offerte importanti". Può crescere ancora molto, può giocare bene nella difesa a tre e a quattro, ha ampi margini di miglioramento.


Popolare

COLLEGARE