Rapporto governativo denuncia impatto "drammatico" del cambiamento climatico negli Usa

Il New York Times ha ottenuto e pubblicato una copia riservata di un rapporto scientifico che lancia l'allarme sugli effetti in atto dei cambiamenti climatici.

Un rapporto basato sul lavoro condotto da 13 agenzie federali statunitensi riguardo il cambiamento climatico è stato sottoposto al parere della Casa Bianca dove è l'amministrazione Trump lo sta esaminando.

Anche l'Ialia ha delle temperature più alte rispetto alla media globale, la tendenza del riscaldamento si può calcolare in base a rapporti stilati negli ultimi decenni, per l'Italia è di una volta e mezzo rispetto alle terre emerse e il doppio rispetto al pianeta.

Il rapporto è in attesa di ricevere l'approvazione dell'amministrazione Trump, da sempre molto scettica sull'argomento. Il rapporto stilato rientra nel National Climate Assessment, la valutazione sul clima richiesta dal Congresso ogni quattro anni.

Gli Stati Uniti hanno confermato per iscritto venerdì alle Nazioni Unite la loro intenzione di recedere dall'accordo di Parigi sul clima.

Il messaggio contenuto nel rapporto che imbarazza la Casa Bianca è chiarissimo: non c'è dubbio che gli effetti dei cambiamenti climatici siano tangibili già ora. Negli Stati Uniti il clima sta subendo drastici cambiamenti tanto che negli ultimi anni le temperature hanno superato il livello più alto degli ultimi 1500 anni. Dal 1880 al 2015 le temperature sono aumentate di 1,6 gradi Fahrenheit e le cause sono da considerarsi legate al comportamento degli esseri umani. "Ci sono evidenze che dimostrano come le attività umane, specialmente le emissioni di gas serra, sono le principali responsabili per i cambiamenti climatici rilevati nell'era industriale".

La comunità scientifica, quindi, mette in guardia dal fatto che attualmente per la fine del secolo è previsto un aumento delle temperature di due gradi centigradi. Secondo il Guardian sembra che il ministero dell'agricoltura abbia chiesto ai propri funzionari di non adoperare l'espressione "cambiamento climatico", ma di preferire altre locuzioni come "situazioni meteorologiche estreme".


Popolare

COLLEGARE