Olimpiadi, ora è ufficiale: Parigi 2024 e Los Angeles 2028

Si tratta di Parigi e Los Angeles che hanno trovato l'accordo con il Comitato Olimpico dopo che si erano candidate entrambe per quella che avrà luogo fra sette anni. A sottolinearlo è il Comitato Olimpico internazionale. Lo stesso Presidente americano ha twittato la sua soddisfazione: "Siamo orgogliosi" ha detto.

Ormai manca solo la conferma ufficiale, ma è certo che il Cio farà una doppia assegnazione delle Olimpiadi.

Parigi ha fin dall'inizio mantenuto la linea dura, dicendosi contraria a prolungare l'attesa, mentre Los Angeles è apparsa fin da subito aperta alla possibilità di aspettare quattro anni in più. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump: "Siamo orgogliosi". Nel 2002, invece, Salt Lake City, nello Utah, ha organizzato i Giochi olimpici invernali. Un comportamento apprezzabile quello della Città degli angeli che, dunque, tornerà ad ospitare i prestigiosi giochi olimpici - dopo le edizioni del 1984 e del 1932 -, riportandoli negli Stati Uniti per la prima volta dal 1996, quando le aveva ospitate Atlanta. Il sindaco della metropoli americana, Eric Garcetti: "Signori e signore siamo qui oggi per fare la storia. L'accordo con il Cio ci dà l'opportunità di sperare che da qui a undici anni Los Angeles diventi la città più sana d'America e dove la pratica sportiva sia veramente accessibile a tutti". Il perchè è presto spiegato nel contratto tra la città e il Cio che diventerà effettivo dal congresso di Lima di settembre: oltre agli 1,8 mld di dollari (100 mln in più di Parigi), al bonus di 500 mln, di cui 160 mln possono essere destinati a progetti per i giovani e altre iniziative volte a orientare la città verso le Olimpiadi, ci sono altri 898 mln di dollari che il Cio li pagherà a Los Angeles come contributo legato ai proventi dei diritti tv.


Popolare

COLLEGARE