Nord Italia fuori dalla morsa del caldo, al Sud tregua nel weekend

Venti: forti di maestrale sulla sardegna con rinforzi sulle bocche di bonifacio; da deboli a moderati dai quadranti occidentali sulle regioni centromeridionali peninsulari, specie settore tirrenico, con rinforzi lungocosta; moderati con locali rinforzi settentrionali sulla Sicilia; in prevalenza deboli settentrionali al nord, tendenti a divenire occidentali ed a rinforzare sull'Emilia-Romagna. Possibili criticità idogeologiche si potrebbero manifestare a causa dell'intensità dei fenomeni.

Dalla serata di martedì sono attesi temporali e rovesci in Veneto.

Il dipartimento della protezione civile ha emesso per la Puglia l'allerta con validità dalle 6 di domani per 24-30 ore.

La settimana prossima non si prevedono precipitazioni e la temperatura rientrerà generalmente nella media per questa parte dell'anno, anche se le massime di lunedì e martedì sono previste rispettivamente intorno ai 25 e 28 gradi Celsius.

L'Aeronautica militare infine prevede agitati, localmente molto agitati, il mar di Sardegna ed il Ligure; da molto mossi ad agitati il Tirreno settentrionale ed il canale di Sardegna; molto mossi il restante Tirreno e lo stretto di Sicilia; da mossi a molto mossi l'alto Adriatico e lo Jonio occidentale; da poco mossi a mossi i rimanenti bacini.

Il passaggio di un minimo depressionario determinerà la possibilità di temporali associati a rovesci sull´intera regione.

Temperature: in sensibile calo nei valori minimi al centro-sud; in sensibile calo nei valori massimi al sud; massime in sensibile aumento sul nord-ovest.


Popolare

COLLEGARE