Monte Giano, incendio cancella la scritta "Dux "

Un vasto incendio, in corso da ieri, sul monte Giano, al confine tra Abruzzo e Lazio, che sovrasta il centro abitato di Antrodoco (Rieti), dopo essersi avvicinato alle abitazioni, sta lambendo il bosco di pini tagliati quasi ottant'anni fa in modo da far apparire a distanza la scritta 'Dux'.

L'estate più rovente (per temperature e incendi) degli ultimi anni sarà ricordata anche per la cancellazione - per cause naturali (leggi: rogo boschivo) - del celebre omaggio a Mussolini da parte degli allievi della Scuola Guardie Forestali di Cittaducale che faceva bella mostra di sé dal 1939. Il fuoco, divampato in un'area vicina, ha accerchiato la pineta aggredendo prima la lettera U, poi la X, ed infine la D. Considerata patrimonio artistico e monumento nazionale, nel 2004 era stata restaurata con i fondi regionali.

"Un pezzo della nostra identità andato in fumo", lamenta su Facebook Alberto Guerrieri il sindaco di Antrodoco (il comune alle pendici del monte). Questa mattina, oltre le squadre a terra, sono tornati ad operare sul monte Giano due elicotteri e un Canadair dei Vigili del Fuoco. L'opera è stata sempre oggetto di numerose polemiche, tanto che in Comune arrivavano anche lettere di protesta, perché alcune persone consideravano una vergogna mantenere un'opera che rimandava al Fascismo.

Come si sono sviluppate le fiamme? Il fronte del fuoco è avanzato velocemente e ha raggiunto la scritta Dux che campeggia sul MonteGiano: forse è il caso dire campeggiava.


Popolare

COLLEGARE