Militari fermano marocchino, gruppo di immigrati li accerchia: è tensione

In via Firenze, angolo via Torino, una pattuglia di militari impegnati nell'operazione "Strade sicure" ferma un immigrato sul marciapiede, davanti a tutti.

Dopo un normale controllo da parte dei militari impiegati nell'Operazione "Strade Sicure" nei confronti di un giovane di colore, successivamente immobilizzato dai militari, è scattata la rivolta da parte di una gang di extracomunitari. Un gruppo di militari viene ripreso mentre cerca di effettuare un fermo. Alcuni sostengono sia uno 'spacciatore ubriaco', altri dicono che si tratta di una persona con problemi psichici o sotto l'effetto dell'alcol.

Nel post del video, il cittadino scrive: "Abbandonati e traditi!" Se neanche loro possono, aiutarci chi difende noi e le nostre famiglie?

Il video dei militari italiani a Napoli sta facendo il giro del web e in poche ore è stato visualizzato da migliaia di persone.

Gli uomini in divisa riescono a catturare l'uomo che era stato portato via dalla folla e a disperdere il gruppo che continua a dire "Non picchiarlo". I militari vengono accerchiati. Tra i commenti degli utenti c'è anche chi si è spinto a proporre delle ronde autogestite: "Ma invece di aspettare le istituzioni, che come al solito non fanno niente, organizziamo delle RONDE di quartiere e riportiamo la legalità nelle nostre strade". Matteo Salvini ha riproposto il video sul proprio profilo con questa didascalia: "Napoli, zona stazione". Il video, riporta Repubblica online, è stato rilanciato da un consigliere della Municipalità, Alessandro Gallo: "La tensione è quotidiana, ma stasera è successo qualcosa di grave".

Un fatto increscioso è avvenuto a Napoli in via Firenze, a due passi dalla stazione centrale. Questi immigrati sono abbandonati a loro stessi.


Popolare

COLLEGARE