L'applicazione Sarahah ei problemi con la privacy: anche nella rubrica contatti

I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.

Zachary Julian se n'è accorto e ha lanciato l'allarme, ripreso immediatamente dal sito Internet The Interceptor.

Per saperne di più leggi l'articolo completo su Security Info, il sito di Tom's Hardware dedicato alla sicurezza informatica. In ogni caso lo sviluppatore ha promesso che la richiesta dei dati verrà eliminata con il prossimo aggiornamento.

Perché Sarahah salva i nostri contatti?

Sia su iOS che Android, Sarahah carica continuamente i dati personali dell'utente, spesso ma non sempre chiede anche il permesso, e non è chiaro cosa ci faccia. Tuttavia nessuna menzione è fatta al trasferimento dei dati su server esterno.

Un esempio di novità che ha registrato in pochi mesi un vero e proprio boom in termini di download è la particolare Sarahah, app di messaggistica creata da un programmatore saudita che in breve tempo si è meritato il titolo di "app dell'estate" per il successo che è riuscito ad ottenere in poche settimane.

Se milioni di persone sono alla ricerca di anonimato per i propri messaggi, di crittografie e di maggiori tutele sulla privacy online, è inspiegabile tanta leggerezza sulle spunte che ogni giorno clicchiamo su nostri device.


Popolare

COLLEGARE