Francia, falso allarme a Nimes: stazione evacuata, un uomo fermato

A lanciare l'allarme intorno alle 21 sono stati alcuni media spagnoli e successivamente quelli britannici che avevano parlato di "una sparatoria, di un uomo arrestato e di due in fuga".

Sono minuti di puro terrore a Nimes, dove tre uomini sarebbero scesi da un treno e dato vita ad una sparatoria, prima di essere neutralizzati dalla polizia francese.

La Prefettura ha invitato a non avvicinarsi alla zona della stazione per poter proseguire le operazione di controllo, scattate in seguito ad una segnalazione sospetta. Si era subito pensato a un possibile collegamento con l'attentato di Barcellona, vista la vicinanza con la frontiera spagnola. La stazione, rimasta chiusa per oltre un'ora ha permesso di ricostruire l'accaduto. Secondo le fonti l'uomo fermato aveva una pistola a salve nello zaino.

Un successivo tweet della prefettura, alle 22:40 ha poi comunicato ai cittadini la fine dell'allerta, nonché la riapertura della stazione. I controlli sarebbe scattati in seguito ad un segnalazione sulla presenza di un uomo armato alla stazione. Non sono mancate, anche in questo caso numerose voci discordanti, poi smentite, di uomini in fuga e di ricercati dalla polizia. L'allarme a Nimes è scattato in una città blindatissima che oggi ha ospitato la partenza della Vuelta, il Giro di Spagna, evento al quale ha partecipato anche il ministro dell'Interno Gérard Collomb. La "macchina" di sicurezza massiccia è stata attuata per garantire l'evento sportivo dopo gli attentati avvenuti in Spagna.


Popolare

COLLEGARE