Craig conferma, sarò di nuovo Bond

A Hollywood possono mettersi tutti l'anima in pace, Tom Hardy compreso. A confermare l'indiscrezione che era girata già nei giorni scorsi, è stato lo stesso attore durante un'intervista al "Late Show" di Stephen Colbert.

Il quotidiano britannico “The Sun” aggiunge che Craig sarà James Bond anche nel remake di “Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà”, film uscito nel 1969.

A fine luglio il New York Times aveva scritto che Craig avrebbe interpretato Bond nel film del 2019, ma Craig non aveva mai confermato.

Incalzato da Colbert, Craig ha spazzato via ogni dubbio. Ho rilasciato interviste tutto il giorno e la gente continuava a chiedermelo e io rispondevo glissando.

La conferma è arrivata dopo che Stephen Colbert ha ricordato all'attore la sua dichiarazione di qualche mese fa, nella quale annunciava di non avere intenzione di tornare a recitare nei Bond movies.

Appurata la presenza di Daniel Craig, almeno per un'ultima volta nei panni di James Bond, ora inizia la caccia al regista del prossimo film. Non è chiaro cosa trattenga l'attore dal decidere subito, visto che smentisce si tratti di soldi. Invece di dire qualcosa di vago ma carino ho detto qualcosa di stupido. È pur vero che Craig ha più volte parlato di quanto le riprese di Bond siano fisicamente faticose per lui, sia per i costanti spostamenti che per le complesse scene d'azione: può essere che le "decisioni personali" riguardino proprio questo.

Chi si aspettava quindi un cambio di protagonista dopo Spectre del 2015 dovrà aspettare ancore.


Popolare

COLLEGARE