Catania: violenza sessuale su minori in comunità religiosa, 4 arresti

Sono un uomo e tre donne le persone arrestate e condotte in carcere per associazione per delinquere finalizzata alla violenza sessuale.

Capuana per oltre 25 anni è stato il direttore della comunità "Cultura e Ambiente" di Aci Bonaccorsi, considerata una vera e propria setta. E tre donne poste ai domiciliari: Fabiola Raciti di 55 anni, Rosaria Giuffrida di 57 e Katia Scarpignato di 48. Le persone sono state accusate con l'accusa di violenza sessuale su minorenni che frequentavano la congregazione, gli abusi erano giustificati come azioni mistiche spirituali. Una comunità di circa 5mila adepti fondata da un sacerdote deceduto da tempo.

È quanto hanno scoperto a Catania gli agenti della polizia postale, con il coordinamento della procura distrettuale.

Finti riti religiosi organizzati per mascherare abusi sessuali.

Sono così iniziate delle intercettazioni telefoniche e di tipo tradizionale nel cenacolo, dove si riunivano tutti gli adepti. Le vittime, inoltre, erano costrette a sottoscrivere delle lettere in cui dichiaravano il loro amore, dichiarandosi espressamente consenzienti alle sue richieste sessuali. Se queste si rifiutavano, venivano accusate di non avere fede in Dio e multate.

Gli abusi sessuali su minorenni, ma anche maggiorenni, sarebbero andati avanti per venticinque anni.


Popolare

COLLEGARE