Bolt il Fulmine lascia con una sconfitta: 3° ai Mondiali

Il giamaicano si aggiudica la sua batteria dei 100 metri ai Mondiali di atletica cominciati a Londra, l'ultima delle sei previste, in 10.07 (vento +0.3). "Ho fatto del mio meglio, ma non è bastato - dice Bolt -". Così non è stato e, per una volta, ha vinto il cattivo.

La medaglia d'oro è andata all'americano Justin Gatlin con il tempo di 9 " 92. Questa sera il verdetto della finalissima per stabilire chi sarà l'uomo più veloce di Londra 2017. A chi chiede quali siano le aspettative riguardo a questi atleti il Presidente della Federazione risponde così: "Sono giovani, ma non sono qui solo per partecipare. Usain ha saputo trovare il modo migliore di comunicare con il pubblico, lui sembra dire alla gente divertiamoci assieme". Missione compiuta in buona parte, anche se qualcosa in effetti è successo, anche se i 'buuu' non hanno superato gli applausi.

Mentre attorno a lui divampa la polemica per l'ex dopato d'oro Justin Gatlin, Bolt ha salutato tutti dalla sua camera d'albergo, postando un video. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Ma anche questo ha un significato. L'ultima chance per lasciare il mondo dell'atletica con una vittoria.

Non era andato bene nelle batterie il giamaicano, che dopo aver traccheggiato nelle batterie, aveva realizzato il secondo tempo complessivo in semifinale. I suoi tempi lontani da quelli di sempre. Il giamaicano ha corso in 9,95. "Sono contento per lui ".

Ecco gli 8 finalisti che si giocheranno le medaglie nella finale dei 100 metri uomini, prevista per le ore 22:45. Proprio per questo l'atleta in forze all'Aeronautica Militare è molto determinata a centrare la finale: "Ho iniziato la preparazione dando il 150%".

"Ora volto pagina, non so esattamente cosa farò". Perchè le gare perse da Usain Bolt si contano sulla punta delle dita.

E sulla sua prestazione ammette: "Sono deluso, ma rinnego nulla: era un anno 'dovuto' ai miei tifosi". La sua vita, fino ad oggi, è stata spesa sulle piste di tutto il mondo. Non ha convinto Gatlin, ancor peggio ha fatto Blake.

Usain Bolt non ha vinto i 100 metri ai Mondiali d'atletica di Londra. "Ogni volta che scende in pista è uno show". Un vittoria della comunità mondiale. Dopo la sudata qualificazione per un centesimo nelle batterie, Filippo Tortu cercherà di sciogliere domani la tensione e centrare la finale dei 200 metri piani. Ma che comunque aveva già scelto di non rialzarsi più.

Il Re chiude con una sconfitta.


Popolare

COLLEGARE