Alitalia: Ryanair conferma l'interesse, ma non per l'intera compagnia

"Per Alitalia è probabile uno spezzatino". Air Berlin, che grazie al contestato prestito-ponte di 150 milioni di euro concesso dal governo ha ancora circa tre mesi di operatività, ha stabilito la scadenza del 15 settembre per la presentazione delle offerte da parte dei diversi pretendenti, che comprendono anche le low-cost easyJet e Ryanair. Lo ha detto l'amministratore delegato di Ryanair, Michael O'Leary, in una conferenza stampa a Londra, aggiungendo che loro sono interessati "alla flotta" di Alitalia.

Ryanair, secondo quanto riferisce la Reuters, proporra' l'acquistoe di 90 aerei sotto il marchio Alitalia e l'utilizzo di personale esistente nell'ambito della ristrutturazione della compagnia aerea italiana. Ma soprattutto sia il governo sia i commissari hanno sempre ribadito che vogliono evitare il cosiddetto "spezzatino". "Penso che uno degli aspetti veramente interessanti dell' Alitalia - ha aggiunto il top manager - e' la flotta di lunga percorrenza".

"Siamo la più grande compagnia aerea in Europa con la situazione finanziaria più solida, e nonostante questo non siamo stati invitati al tavolo dove si discute del futuro di airberlin", ha sottolineato all'Irish Times nella stessa occasione il chief commercial officer David O'Brien, convinto che le parti più attrattive del vettore tedesco finiranno proprio nelle mani di Lufthansa, nonostante il vettore irlandese si sia da subito appellato all'Autorità Tedesca Garante della Concorrenza (Bundeskartellamt) e alla Commissione Europea.


Popolare

COLLEGARE