WhatsApp, ecco come sarà impostata l'attesissima funzione "Revoca"

Come ha ricordato ancora il gruppo Facebook sulle FAQ WhatsApp, affinché WhatsApp Recall funzioni sarà necessario che mittente e destinatario dispongano dell'ultima versione di WhatsApp sul proprio device perché, in caso contrario, il messaggio sarà visualizzato senza possibilità di revoca.

Capita che per comodità qualcuno vi mandi un messaggio vocale su WhatsApp, un modo rapido di comunicare, soprattutto in determinate situazioni. Non molto tempo fa, si era parlato del range temporale di 8 minuti e 32 secondi come quello in cui ogni utente avrebbe potuto richiamare una propria nota. In qualsiasi circostanza, comunque, come ben specificato da WhatsApp il destinatario, anche se non leggerà direttamente il messaggio, sarà in grado di notare la presenza di un testo richiamato (comparirà in chat la frase "Questo messaggio è stato revocato").

Il funzionamento è davvero semplicissimo: basterà selezionare il messaggio vocale, aprire il menu di condivisione su WhatsApp e scegliere Voicer for WhatsApp. Già in passato, l'esperto aveva elargito numerose informazioni relative proprio alla funzione per cancellare i messaggi già inviati, magari erroneamente in una chat.

Prerogativa fondamentale per la funzione "Revoca" è anche l'aver a disposizione l'ultima versione di WhatsApp da ambo le parti. In questo contesto, la notizia senz'altro positiva è che gli sviluppatori sono più che mai al lavoro per il rilascio definitivo del corposo aggiornamento che introdurrà la funzione e a quel punto si potranno evitare più di qualche incidente di percorso e malinteso con i nostri destinatari. Nella chat "sorgente", il messaggio scomparirà ma dovrebbe restare la scritta "hai revocato questo messaggio"; in quella di destinazione, ci sarà invece l'avviso "questo messaggio è stato revocato"; in entrambi i casi, ovviamente, senza il contenuto del messaggio.


Popolare

COLLEGARE