Trasporti a rischio giovedì 20 luglio: annunciati ben tre scioperi

"Chiediamo in tal senso alla Prefettura di vietare lo sciopero di giovedì prossimo e precettare tutti i lavoratori Atac, costringendoli a garantire il servizio agli utenti che non può essere interrotto con tale frequenza, trattandosi di un servizio pubblico indispensabile per cui i cittadini pagano abbonamenti" - conclude Rienzi. Il tutto avrà inizio proprio oggi da Genova dove incroceranno le braccia i lavoratori dell'Atm: Cub Trasporti ha indetto 4 ore di agitazione.

Fino alla fine di luglio sono in programma numerosi scioperi nel settore dei trasporti nelle principali città italiane. I dipendenti aderenti a Orsa TPL sciopereranno per 24 ore mentre quelli dell'Unione sindacale di base per 4 ore (dalle 8.30 alle 12.30). Fasce di garanzia fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. A Napoli invece si aggiungerà lo sciopero di 24 ore dei lavoratori di Anm e Ctp aderenti a Usb.

Il primo sciopero (indetto in Atac dai sindacati Orsa) sarà di 24 ore con applicazione delle fasce di garanzia quindi con stop alle corse dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio coinvolgendo bus, metro, tram e ferrovie urbane.

A proclamare lo sciopero, che segue di pochissimo quello dello scorso 6 luglio, è stato il sindacato Faisa/Confail, ancora in lotta con il governo per evitare quella che - secondo la sigla - è un'ondata di "privatizzazioni" in arrivo che metterebbe a rischio posti di lavoro ed efficienza del servizio.

Per la Capitale, invece, si prevede un giovedì (20 luglio) nero perché a fermarsi sarà il personale dell'Atac.


Popolare

COLLEGARE