Scudetto al Napoli, Sarri: "Ci crediamo"

L'attaccante belga ha concesso un'intervista a Gazzetta. Il tecnico azzurro dichiara: "Possiamo fare meglio dell'anno scorso"! Higuain segnò tantissimo nel Napoli, quest'anno ha fatto lo stesso Mertens. "Scudetto? Può darsi, ma non dobbiamo sentirci pressati e pensare solo a lavorare per evitare che si ripetano certe partite che ci hanno penalizzato l'anno scorso".

"Sarri mi ha cambiato ruolo, credo che nemmeno lui si immaginasse che potessi rendere così tanto".

Le gerarchie del campionato probabilmente cambieranno, le due milanesi non potevano stare a guardare ancora e si stanno attrezzando.

Mertens: «Sarri mi ha folgorato. Scudetto? Possibile ma non dovremo commettere certi errori»

Il belga è carico per la nuova stagione, ma preferisce mantenere un profilo basso: "Scudetto?" Devo dire che il presidente De Laurentiis ha capito il valore di questa squadra. Ho scelto di capire il suo modo di essere e mi sono reso conto che le sue reazioni sono momentanee. Ho iniziato con lui in un momento in cui mi cercavano diverse squadre e quando tutto sembrava fatto col Milan, è stato lui a fare la scelta più rischiosa e mi ha portato al Napoli.

Sarri poi conferma la sua idiosincrasia verso il calciomercato: "Resto un uomo di campo, non potrei permettermi di sprecare energie per fare altro. Sia a Empoli che a Napoli ho avuto la fortuna di confrontarmi con direttori sportivi come Carli e Giuntoli dei quali ho stima e fiducia". "Il mercato non mi interessa e non mi piace".

Reina? Quando sono iniziate a circolare voci su di lui, molti giocatori mi hanno chiamato dalle vacanze, volevano notizie. "Capisci così quanto Pepe sia un punto di riferimento per questo gruppo e anche per me". Avrà giocatori in più, dei ritocchi, ed un anno in più d'esperienza.


Popolare

COLLEGARE