Scossa magnitudo 3.5 nei pressi di Amatrice

Le province interessate dal sisma sono quattro: Rieti, L'Aquila, Ascoli Piceno e Perugia; le regioni coinvolte sono Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria.

L'evento più rilevante è stato il sisma di magnitudo 3.9 con epicentro a circa 6 chilometri da Amatrice alle 2.25 del mattino.

Il terremoto di magnitudo 3.9 registrato ad Amatrice (Rieti) nella nella notte fra il 29 e il 30 giugno è legato alla sequenza che si è attivata il 24 agosto 2016.

La terra ha tremato, infine, anche nell'aretino, dove una scossa di magnitudo 3.1 si è avuta alle 2:39. Secondo i rilevamenti dell'Istituto, il sisma ha avuto ipocentro a 9 km di profondità; l'epicentro è stato localizzato a 2 km da Pieve Santo Stefano (Arezzo), 15 da San Giustino (Perugia) e 16 da Verghereto (Forlì-Cesena).

La scossa è stata avvertita nettamente dalla popolazione, molti sono anche scesi per le strade, ma fortunatamente di questo terremoto, le ultime notizie non parlano di danni ambientali, a edifici pubblici o privati, né alla popolazione. Non ci sono danni: purtroppo non c'è quasi più nulla da dannegguiare in queste aree.

La terra continua a tremare, il terremoto nel centro Italia sembra non essersi mai interrotto.

.


Popolare

COLLEGARE