Pensioni. APE sociale e lavoratori precoci: presentate più di 66.000 domande

Ape sociale e lavorati precoci: risorse insufficienti?

Sono state presentate 66.409 domande per accedere all'Ape social e al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci. Appena dopo l'estate il ministro del lavoro Giuliano Poletti con a cuore tale argomento età pensionabile, intende affrontare la questione in merito all'eventuale blocco dell'innalzamento automatico dell'età pensionabile a 67 anni nel 2019.

Nel frattempo ci sono da registrare le dichiarazioni del presidente dell'Inps, Tito Boeri, sulla crescita dei trattamenti previdenziali che l'Inps eroga all'estero.

In questi giorni si sta scoprendo che alcuni che ne hanno diritto in realtà non l'hanno percepita. Con lo stop sulla speranza di vita, tra l'altro, si bloccherebbe non solo il requisito di vecchiaia, ma anche quello che fa salire gli anni contributivi per l'anticipo. "Questo significa - osserva Boeri - che il nostro paese con le quattordicesime erogate a residenti di questi paesi sta di fatto riducendo gli oneri per spesa assistenziale di altri paesi". Una somma non da poco, che per l'Italia si traduce in una perdita secca. "Si tratta di un problema legato ai dati non aggiornati".


Popolare

COLLEGARE