È morto Martin Landau, premio Oscar per Ed Wood

Nato a New York nel 1928, Martin Landau inizia la sua carriera lavorativa a soli 17 anni come vignettista e fumettista al New York Daily.

Si ritira dalle scene nel 2105, si è spento mentre era ricoverato al Ronald Reagan UCLA Medical Center a seguito di "complicazioni inaspettate", stando a quanto riferito da un portavoce della famiglia. Ma è con Tim Burton in "Ed Wood" una commedia drammatica, che vince un Oscar come attore non protagonista, per la sua interpretazione di Bela Lugosi del 1994.

Tra le sue prime apparizioni cinematografiche, da ricordare quella nel film 'Intrigo internazionale' nel 1959 di Alfred Hitchcock.

La sua figura seria e alta, un po' inquietante, lo sguardo profondo negli occhi azzurri, gli hanno consentito nel tempo ruoli diversi, suggerendo autorevolezza, a volte timore, a volte senso dell'umorismo inatteso.

Negli anni '60 partecipa alla serie TV "Missione Impossibile" al fianco della moglie Barbara Bain, ma la consacrazione televisiva arriva negli anni '70 con "Spazio 1999", dove interpreta il comandante John Koenig. Dal 1977, anno in cui la serie tv Spazio 1999, si chiude un periodo d'oblìo poi le chiamate di registi prestigiosi e film di culto come Crimini e Misfatti di Woody Allen, o Tucker di Francis Ford Coppola. La sua però era una carriera di lungo corso: figlio di immigrati austriaci, Landau aveva frequentato l'Actor's Studio di Lee Strasberg: nel suo concorso solo in due de i 2 mila partecipanti passano il durissimo test, Martin e Steve McQueen.


Popolare

COLLEGARE