Kittel concede il bis nella sesta tappa. Froome in giallo

Anche le altre classifiche restano invariate: Aru mantiene la maglia bianca a pois rossi riservata al leader degli scalatori mentre Team Sky conserva il primato in classifica a squadre.

La corsa di 160 chilometri da Vittel a La Planche des Belles afille è stata caratterizzata da un attacco a 6 nei primi chilometri di gara.

"Ho attaccato poco dopo i 3 km, sapevo che l'ultimo chilometro avrebbe spianato". Vincere con il Tricolore? E Froome da stasera è il padrone del Tour visto che la maglia gialla adesdo è sulle sue spalle.

Tour Sagan vicino al pullman di Team Dimension
Tour Sagan vicino al pullman di Team Dimension

"(Astana); 2.Martin (Quick Step) +16"; 3.Froome (Team Sky) +20"; 4.Porte (BMC) st; 5.Bardet (AG2R La Mondiale) +24". Quando incredibilmente è partito come una fucilata Fabio Aru, con un'azione straordinaria. "Sono davvero contento, anche Froome mi ha fatto i complimenti" ha concluso Aru. "Ero choccato anche io, mi riguarderò varie volte il video". "Sarà dura ma lotterò per tre settimane e me la giocherò fino alla fine", ha dichiarato. Al suo inseguimento vi erano un quartetto formato da Froome, Porte, Martin e Bardet, ma nel tratto finale, quello più duro dove la pendenza arrivava al 20%, Fabio Aru si è nuovamente alzato sui pedali, dando lo strappo finale che gli ha permesso di portarsi a casa la vittoria, eguagliando il suo x compagno di squadra Vincenzo Nibali, isolano come Aru ma nativo della Sicilia, che nel 2014 vinse proprio qui a La Planche De Belle Filles.

Si arriva quindi negli ultimi cinque chilometri con i fuggitivi che danno l'anima per proteggere i venti secondi di vantaggio, ma proprio sotto lo striscione che segnala gli ultimi tremila metri vengono riassorbiti dal plotone, che così prepara al meglio la volata.


Popolare

COLLEGARE