ISTAT. Produzione di prodotti farmaceutici a maggio +1,4%

A maggio 2017 l'indice è aumentato in termini tendenziali del 2,8%, con una produzione che per i primi cinque mesi dell'anno è aumentata in media dell'1,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nella media del trimestre marzo-maggio 2017 la produzione è aumentata dello 0,2% nei confronti dei tre mesi precedenti.

Si tratta, a nostro avviso, - si legge in conclusione nella nota - di un'operazione fondamentale non solo in chiave economica, per gettare solidi presupposti per la crescita, ma anche in chiave etica, restituendo prospettive e opportunità ai numerosi giovani disoccupati nel nostro Paese. Meglio se lo facesse, subito, il presidente del consiglio in carica, ossia Paolo Gentiloni.

(AdnKronos) - Il dato di maggio sulla produzione industriale, secondo il Centro Studi Promotor, "è abbastanza positivo (+2,8%), ma, se si considera il periodo gennaio-maggio, la crescita si riduce all'1,7%".

In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a maggio 2017 variazioni positive in tutti i comparti; aumentano in modo significativo i beni strumentali (+5,9%) e, in misura più lieve, i beni di consumo (+2,5%), l'energia (+1,0%) e i beni intermedi (+0,4%). Il consensus era per un +0,5% congiunturale. A dirlo sono i nuovi dati dell'Istat che registrano un incremento dello 0,7% rispetto ad aprile 2017. Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori della attività estrattiva (-18,8%), della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (-5,0%) e della industria del legno, della carta e stampa (-0,6%).


Popolare

COLLEGARE