Incastrata tra le porte e trascinata dalla metro: è grave

È in gravi condizioni la donna di 43 anni, subito soccorsa ieri alla stazione Termini della metro B. Il convoglio, che viaggiava in direzione Laurentina, è partito trascinando la signora, una 43enne dell'Est Europa, fino alla fermata Cavour per circa 10 metri. "Quando il treno è ripartito da Cavour, in banchina le persone hanno iniziato a urlare - ricorda - allora ho tirato un freno d'emergenza, ma non ha funzionato". Ma il freno di emergenza non avrebbe funzionato in due diverse carrozze dove è stato azionato dai passeggeri: la donna ha rischiato di morire. Sentiti anche diversi testimoni. Il treno è stato successivamente evacuato.

Le forze dell'ordine intervenute sul posto avrebbero interrogato il macchinista per cercare di capire quali possano essere state le dinamiche dell'incidente e contemporaneamente starebbero analizzando le registrazioni delle telecamere di videosorveglianze della stazione. Ci si domanda come un fatto così increscioso, che poteva concludersi con una vittima, sia potuto succedere e perché il conducente non si sia accorto di nulla. Il servizio è stato quindi sospeso tra San Paolo e Castro Pretorio, ma è stato istituito in alternativa un servizio di bus navetta.

Sempre mercoledì sera intervento dei vigili del fuoco nella stazione della metro di piazza della Repubblica per fumo da una cabina elettrica.

Secondo le prime ricostruzioni, le intenzioni della donna sarebbero state quelle di salire sul convoglio all'ultimo momento, ma qualcosa è andata nel verso sbagliato.


Popolare

COLLEGARE