Dichiarazione redditi, slitta il termine già scaduto

Lo reso noto il CNDCEC con comunicato stampa del 20 luglio 2017, al termine di un incontro tenutosi presso il MEF al quale hanno partecipato alcuni rappresentanti del Consiglio Nazionale.

Non è esplicito il differimento del termine per i versamenti derivanti dalla dichiarazione Irap, tuttavia per analogia con le precedenti proroghe la mini proroga si ritiene possa valere anche per i versamenti a saldo 2016 e primo acconto Irap 2017, sempre dovuti dai contribuenti titolari di reddito d'impresa.

Il Viceministro Luigi Casero ha annunciato che verranno spostati a fine ottobre i termini per presentare le dichiarazioni dei redditi, IRAP e 770, mentre dovrebbero slittare almeno al 30 settembre i termini per presentare le comunicazioni dei dati delle fatture.

La data per effettuare senza maggiorazione i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta 2016 e il versamento del primo acconto per il 2017, invece del 30 giugno è stata prorogata al 20 luglio 2017.

I versamenti eseguiti dal 21 luglio al 20 agosto 2017 (dunque a lunedì 21), sconteranno la maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40%. La proroga però, come già accennato, non è estesa agli autonomi e ai contribuenti non titolari di reddito d'impresa.


Popolare

COLLEGARE