Credit Suisse, la Gdf chiede i nomi dei titolari italiani di polizze

La Guardia di Finanza, avvalendosi dei nuovi canali di cooperazione internazionale tra l'Italia e la Svizzera, ha richiesto alle Autorità fiscali elvetiche informazioni in ordine ai titolari dei rapporti finanziari esteri emersi nel corso delle indagini di polizia giudiziaria svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano nei confronti del Gruppo Credit Suisse.

Tale richiesta rappresenta l'ultimo sviluppo dell'inchiesta della Procura di Milano che ha portato al patteggiamento di Credit Suisse Ag in relazione al reato di riciclaggio. La grande banca elvetica si è impegnata a pagare in tutto 109,5 milioni di euro. L'inchiesta, partita nel 2014, era coordinata dalla Procura di Milano.

In sostanza, Credit Suisse faceva sottoscrivere ai clienti italiani polizze che venivano vendute attraverso due società domiciliate in Liechtenstein e alle Bermuda, le quali poi a loro volta restituivano tutte le somme al Credit Suisse, che si occupava della gestione totale dei fondi.

Un sistema ben congegnato per truffare il fisco italiano ma le anomalie riscontrate nei contratti delle polizze e le e-mail contenute nei server del Credit Suisse hanno permesso alla Guardia di Finanza di scoprire l'inganno.

Credit Suisse, la Guardia di Finanza chiede al fisco elvetico i nomi di 10mila clienti italiani

Al termine dell' analisi dei dati svolta dalla Guardia di Finanza con l'Agenzia delle Entrate, sono stati finora identificati i titolari di 3.297 polizze, la maggior parte dei quali già destinatari di contestazioni degli uffici finanziari concluse con la riscossione di circa 173 milioni di euro per imposte, sanzioni e interessi.

Le richieste riguardano ora gli effettivi beneficiari italiani, tuttora non compiutamente identificati, di ulteriori 9.953 posizioni finanziarie, per un ammontare complessivo di 6.676.134.954 euro.

Le prime identificazioni sono avvenute anche per effetto dell'adesione alla prima procedura di Collaborazione Volontaria (la "Voluntary disclosure").


Popolare

COLLEGARE