Contro Fiano (Pd) attacco razzista Il post di Corsaro (Gruppo Fitto)

Una battuta di cattivo gusto? E' il commento postato su Facebook dall'onorevole Massimo Corsaro, ex Fratelli d'Italia e oggi deputato di Direzione Italia, e diretto ai danni di Emanuele Fiano, autore della proposta di legge con cui si intende introdurre il reato di apologia del fascismo.

Immediato il coro di critiche e di "dimettiti" nei confronti del deputato.

"Si io sono circonciso ed ebreo".

Da par suo, Fiano ha aggiunto che il post di Corsaro "esprime il peggio dell'antisemitismo di stampo fascista mi dispiace per mio padre e per tutti quelli che per via della circoncisione sono stati torturati, massacrati o uccisi". Mi dispiace che la mia battaglia culturale non sia stata abbastanza forte contro tutti questi. "Non mi farete tacere" ha scritto Fiano. "Di fronte a questo non ci sono scherzi che tengono, se Corsaro avesse un minimo di dignità si dimetterebbe anche stasera". "Da tutti noi un abbraccio affettuoso alla famiglia Fiano e alla comunità ebraica italiana". Una frase che in molti - a cominciare dal segretario del Pd Renzi - hanno letto come un riferimento offensivo alle origini ebraiche di Fiano, chiedendo per questo le dimissioni di Corsaro. Per il fatto di essere ebreo, il papà di Lele è stato per mesi in un campo di sterminio dove il resto della sua famiglia è stata uccisa nelle camere a gas. "Chi insulta Fiano per la sua religione insulta ciascuno di noi". Oltre alla riprovazione, la pena', si legge tra i commenti al post. La ministra per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro aggiunge: "Fa male leggere certe affermazioni, ancor più perché scritte da un rappresentante del Parlamento".


Popolare

COLLEGARE