Calderone: "Le proroghe non risolvono, urge calendario fiscale condiviso"

Slitta al 20 luglio 2017 la scadenza per il versamento delle imposte per i titolari di reddito d'impresa. Proroghe a modello 770, dichiarazione Irap e spesometro, versamenti con mora al 20 agosto ma con rinvio di quelli senza mora al 20 luglio.

- dovrebbero slittare almeno al 30 settembre i termini relativi alla presentazione delle comunicazioni dei dati delle fatture (primo semestre 2017). Rinvio anche per la dichiarazione Irap che va anche essa al 31 ottobre. Il pacchetto di misure per la riscrittura del calendario fiscale era stato strappato ieri come impegno formale del vice ministro Luigi Casero, dal delegato alla fiscalità dei dottori commercialisti Gilberto Gelosa ed era stato presentato davanti all'assemblea dei presidenti degli ordini ieri.

Quindi, dal 21 luglio e fino al 20 agosto, i versamenti per reddito di impresa (riferiti ai titolari di redditi da impresa, sono dunque esclusi i professionisti autonomi) relativi alla dichiarazione dei redditi 2017, periodo di imposta 2016, potranno essere eseguiti ugualmente, ma è prevista la maggiorazione sugli importi pari allo 0,40% del totale, a titolo di interesse. Non sono mancate le polemiche: rinvio dei termini soltanto per i titolari di reddito d'impresa e una proroga "postuma", comunicata alle 15.50 del giorno di scadenza del nuovo termine previsto. In più sarà abrogato più avanti l'obbligo di stampa dei registri Iva.

Clicca qui per vedere il documento allegatoCasero conferma la proroga delle scadenze.

I commercialisti hanno comunque sottolineato la necessità di un maggior termine e dell'ufficializzazione dei predetti rinvii. Non mancano i dubbi e le perplessità di chi, tra gli addetti ai lavori, a fronte di un sistema fiscale sempre più nevrotico non si fida più delle promesse ma attende la pubblicazione di notizie ufficiali e definitive.

I commenti alla notizia che vede Casero e il MEF favorevoli alle richieste avanzate dal CNDCEC sono stati subito numerosi.


Popolare

COLLEGARE