Russiagate: indagati Trump e il genero - consigliere Kushner

Il superprocuratore Robert Mueller sta indagando sui movimenti finanziari di Jared Kushner, influente consigliere e genero del presidente (ha sposato sua figlia Ivanka).

Il presidente Usa è indagato per ostruzione alla giustizia.

Si scava anche sul fronte delle operazioni finanziarie compiute da altri fedelissimi di Trump, come l'ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn e l'ex responsabile della campagna elettorale del tycoon Paul Manafort. "Il vice presidente è completamente concentrato sui suoi incarichi e nel promuovere l'agenda del presidente ed è impaziente per una rapida conclusione della vicenda", ha detto il direttore delle comunicazioni di pence, jared Agen, in una nota.

Insomma, la situazione si fa sempre più ingarbugliata per Trump, che sente il cerchio stringersi e lo spettro dell'impeachment in agguato. Rosenstein è di fatto l'artefice dell'inchiesta sul Russiagate, dopo che il procuratore generale e segretario di Giustizia Jeff Sessions si è tirato fuori dall'inchiesta, hanno riferito i media.

L'avvocato che va a rafforzare la squadra di esperti assunti da Trump è John Dowd, un veterano del foro, con esperienza di cause connesse al dipartimento di Giustizia, sottolinea il Washington Post. Chiuso a Camp David, la Casa Bianca dei fine settimana, il presidente cerca di ritrovare la calma che sembra aver perso, e si lascia andare solo a due tweet rabbiosi, in cui torna a parlare di caccia alle streghe con le indagini e si descrive più popolare di Barack Obama. Proprio sul Russiagate, in un altro tweet, Trump ha scritto: "Dopo sette mesi di indagini e audizioni parlamentari sulle 'mie collusioni con i russi', nessuno è stato in grado di mostrare alcuna prova". Finora, infatti, nel mirino c'erano i suoi incontri con l'ambasciatore russo a Washington Sergei Kislyak e con Sergei Gorkov, numero uno della Vnesheconombank, banca di proprietà dello Stato russo.

Anche il vicepresidente americano Mike Pence, intanto, ha ingaggiato un suo legale personale, esterno alla Casa Bianca, che lo dovrà assistere e rappresentare nell'ambito delle indagini del Russiagate. Si tratta di Richard Cullen, ex procuratore distrettuale in Virginia.


Popolare

COLLEGARE