Rogo Londra: morti i 2 ragazzi italiani

E' ufficiale: Gloria Trevisan e Marco Gottardi sono morti nell'incendio della Grenfell Tower a Londra. A comunicarlo l'avvocato della famiglia Trevisan, Maria Cristina Sandrin, contattato dalla Farnesina. I morti accertati sarebbero infatti 30, lo ha reso noto poco fa Stuart Cundy, capo operazioni di Scotland Yard, precisando inoltre che "un ferito è in ospedale per la gravità delle lesioni riportate". L'incendio, divampato in mezzo a mezzanotte e mezza (ora locale), ha subito preoccupato Shekeb, che ha subito pensato a metter in salvo la madre Flora, affetta da una malattia muscolare.

Gli esperti sostengono che il miglior isolamento anti-incendio si ottenga usando uno strato di lana minerale: gli stessi pannelli usati per la Greenfeld Tower, sono prodotti dalla ditta Reynobond anche in una versione con strato di lana di roccia, più ignifuga rispetto alla plastica del polietilene. Le famiglie dei due giovani attendevano ormai l'irreparabile, la notizia del ritrovamento dei corpi dei due fidanzati, rimasti bloccati dalle fiamme nel loro appartamento. "Ho sentito la registrazione della telefonata di Gloria alla mamma". Per quanto riguarda la lista dei dispersi, hanno sottolineato che "questa non è questione di competenza del municipio, ma del medico legale, della polizia e degli altri servizi di emergenza", secondo quanto riportato dal Guardian.

Roma, 16 giu. (askanews) - Sono cinque le richieste presentate alle autorità municipale di Kensington, a Londra, dai dimostranti che oggi hanno fatto irruzione nella sede del comune per chiedere "risposte concrete" dopo l'incendio alla Grenfell Tower. Quando la linea è caduta abbiamo capito che la situazione era precipitata e siamo stati colti dalla disperazione.

"Marco è stato straordinario - aveva raccontato il papà - infondeva tranquillità a tutti". C'è l'incertezza rappresentata dalla Brexit, in particolare per i diritti dei cittadini Ue residenti in Gran Bretagna, alla quale si è aggiunta la rinnovata minaccia del terrorismo coi recenti attacchi. "Conserverò per sempre il ricordo delle ultime parole che ci ha dedicato".


Popolare

COLLEGARE