Renzi, campi Rom? Grillo prende in giro

Il voto in 1.004 Comuni, con oltre nove milioni di italiani, riconsegna - dunque - un quadro politico soprattutto bipolare con i candidati di centrosinistra e quelli di centrodestra che si sfideranno ai ballottaggi tra due settimane. Non verranno peraltro pubblicati contributi in qualsiasi modo diffamatori, razzisti, ingiuriosi, osceni, lesivi della privacy di terzi e delle norme del diritto d'autore, messaggi commerciali o promozionali, propaganda politica. Ci sono molte liste civiche. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Ed è proprio in questa chiave, anche alla luce di alcuni risultati e dando per scontato le elezioni con il Consultellum, che l'ex premier conferma lo schema di una coalizione larga che vada da Pisapia ai moderati.

"C'è un punto di partenza - ha aggiunto -".

Dichiara il segretario nazionale del Pd Matteo Renzi a Repubblica nazionale: "Ha vinto Pizzarotti e il nostro candidato Scarpa è a una incollatura, vediamo se riuscirà nell'impresa di restituire Parma al centrosinistra dopo 20 anni". Poi si è scoperti che pezzi dell'Arma fabbricavano prove false.

Ma l'auspicio del Cavaliere è che il senso di responsabilità, più che altro nei confronti dei cittadini, sia forte anche negli stessi pentastellati, considerando che sono i primi a continuare a sostenere di voler andare ad elezioni subito, ma senza sistema non si andrà da nessuna parte, per cui è sembrato piuttosto sconsiderato non favorire l'approvazione del sistema per elezioni su cui era nato un accordo se l'intento è davvero quello di andare ad elezioni subito. Questa discussione sulla democrazia decidente a me piace molto. Un'ipotesi, quest'ultima, che per essere sostenuta ha dovuto far ricorso all'appoggio, diciamo così, di interessi non propriamente disinteressati. Io ho voluto al tavolo FI, Grillo, la Lega e la sinistra radicale, non è un accordo extra costituzionale. "Dire 'Al lupo, al lupo' perché c'è Berlusconi per me è un errore". Quanto è irritante un verbo così fuori luogo, nella difficile situazione che il Paese sta vivendo, ma non nella di testa di chi vive di psicosi del complotto, dell'accerchiamento, di una jihad politicante fatta, per fortuna, solo di proclami, vittimismo e voltafaccia?


Popolare

COLLEGARE