Presentata la bozza del calendario 2018: tornano Francia e Germania

Come già preventivato, riavrà luogo il Gran Premio di Germania, dopo un anno di stop, mentre al Paul Ricard la Francia tornerà ad avere un proprio GP. E' questa la novità più rilevante del calendario di 21 gare di F1 pubblicato oggi dalla Fia, la Federazione Internazionale dell'Automobile. In mezzo, diciannove emozionanti puntate, con il ritorno del GP di Francia a Le Castellet e quello di Germania nel famosissimo Hockenheimring.

Cambiano le date dell' Azerbaijan, con Baku che sarà il quarto appuntamento in calendario e non più di scena in estate, gara che prenderà l'attuale casella del GP di Russia che tornerà, come già successo per le prime due edizioni, nella parte posteriore del calendario e si correrà il 30 settembre.

Il rientrante Gran Premio di Germania a Hockenheim si inserisce nel consueto spazio prima del Gran Premio d'Ungheria, anche qui un back-to-back dal quale uscire con la pausa estiva davanti: tre settimane per ricaricare le batterie e tornare in pista a Spa-Francorchamps, Gran Premio del Belgio, il 26 agosto.

Restano da essere confermati i Gran Premi di Shanghai, in programma l'8 aprile e di Singapore, il 16 settembre ma, specie per quest'ultimo, non dovrebbero esserci problemi. A cominciare dall'inedita "tripletta" Francia-Austria-Gran Bretagna che si disputeranno in tre weekend consecutivi: 24 giugno, 1 e 8 luglio.

Rimangono ancora da confermare definitivamente i GP di Cina e Singapore, che devono ancora firmare l'accordo con i detentori dei diritti commerciali. La prossima stagione scattera' il 25 marzo a Melbourne e terminera' il 25 novembre ad Abu Dhabi.


Popolare

COLLEGARE