Nba, i Golden State Warriors sono di nuovo campioni

Nel primo tempo è proprio Cleveland a andare al comando e controllare il match sul 37-33, ma al momento di andare in fuga la compagine di Coach Lue subisce pesantemente l'entrata in scena di Stephen Curry, non eccellente questa sera nel personale ma molto valente nel supportare il gioco dei Warriors in maniera silenziosa ma costante. Prova devastante anche per Kyrie Irving, autore di 40 punti, 7 rimbalzi e 4 assist. Una partita da record con i 49 punti segnati nel primo periodo dai padroni di casa, migliore prestazione assoluta per i playoff Nba. Sì, il 3-0 provvisorio nella serie è sintomatico della grande differenza di risorse che le 2 franchigie dispongono per accaparrarsi il tanto agognato anello NBA, ma l'ago della bilancia sembra essere soprattutto uno, quel giocatore n°35 in maglia Warriors proveniente da OKC che porta il nome di Kevin Durant. Un quadro che farebbe presagire addirittura un possibile 4-0- Irving e LeBron - che stanno cercando di tenere in piedi grazie alla loro classe cristallina questi Cavs un po' a corto di idee tattiche e di energie per contrastare gli avversari - non vogliono però alzare bandiera bianca troppo presto: "Sulla carta - spiega Irving - non abbiamo altra scelta che vincere".

Green poco dopo il tecnico arringa anche la folla andando per l'ennesima volta fuori controllo, considerato che il primo supposto tecnico era arrivato per una tanto gratuita quanto inutile manata in faccia a Shumpert.

Nella ripresa gli animi si scaldano, Pachulia si becca con Shumpert, Durant con James, Draymond Green va vicino all'espulsione, i falli tecnici piovono, ma l'inerzia della gara resta in mano ai Cavs.

Le decisioni degli arbitri sono cervellotiche e dopo un dubbio flagrant dato a Love nel terzo quarto, alcuni contatti ben più pesanti sono passati in cavalleria.

LeBron James non ha rimpianti - Il Re ha lottato, quasi da solo, per tutta la Serie, chiudendo con una tripla doppia di media, ma non è bastato. I Warriors hanno chiuso la serie già a gara 5 (che ha fatto segnare il record dei biglietti più cari, una coppia da 133.000 dollari).

E ora i Cavs non vedono l'ora di giocarsi gara 5.


Popolare

COLLEGARE