Donnarumma-Milan: oggi conferenza stampa di Raiola

"Se gli interessa un portiere noi siamo qui". Sulle tracce del forte portiere - si legge su ilcalcionapoli.it - ci sono sia la Juventus (che pensa a lui per il dopo Buffon) sia il Real Madrid che lo vorrebbe subito in Spagna per prepararlo ad un radioso futuro. A cominciare dalla Juve, non avrebbe particolari problemi ad attendere la scadenza naturale del contratto. L'unica perplessità è il Mondiale in Russia: Gigio Donnarumma sarà in grado di diventare protagonista in un campionato come la Ligue 1 che non è considerato dal CT Ventura un torneo competitivo? Non lo vendiamo. Per ora.

In chiusura di intervista, Mirabelli ha provato ad alleggerire la tensione nei confronti di Mino Raiola, da molti indicato come il vero artefice del rifiuto di Donnarumma, smentendo ogni ipotesi di diverbi con lui.

Al Giornale di Vicenza è intervenuto infatti Vittorio Rigo, avvocato vicino a Raiola, il quale ha spiegato: "Purtroppo fino ad oggi c'è stata forse una strumentalizzazione mediatica del caso Donnarumma che ricordo ha solo 18 anni e si è trovato travolto da una tempesta". Per le persone che hanno scritto messaggi a favore di Gigio ci tengo a dire che voi avete capito davvero che persona è. qualunque gesto che ha fatto e qualunque frase ha detto o scritto. Dopo questa importantissima decisione circola insistente una suggestione di mercato che è stata avvalorata dalle parole di Alfredo Pedullà, giornalista sportivo ed esperto proprio di calciomercato.

L'avvocato ha spiegato anche perchè il Milan non potrà tenere in tribuna Donnarumma per un anno intero: "E' possibile mandare un giocatore in tribuna perché non rinnova?" Ci siamo rimasti male, ma non abbiamo litigato con Raiola. "La nostra famiglia ha gioito e pianto con tutti voi tifosi - prosegue Antonio Donnarumma - il Milan ha una storia incredibile e nessuno può metterlo in dubbio".


Popolare

COLLEGARE