Apple WWDC: tutte le novità, dai sistemi operativi al nuovo iPad

La portata degli annunci, in questo senso, ha il nome della realtà aumentata: Apple ha presentato l'ARkit, il kit di sviluppo che sfrutta la fotocamera dell'iPhone e dell'iPad. Le novità più grandi sono arrivate però con l'aggiornamento del sistema operativo per iPhone e iPad, iOS 11, grazie a cui il sistema di pagamento Apple Pay potrà essere usato anche per il trasferimento di denaro da utente a utente attraverso un messaggio, mentre Siri diventa un traduttore dall'inglese a cinese, francese, tedesco, italiano e spagnolo.

Come al solito, la conferenza annuale degli sviluppatori Apple è l'occasione per presentare le ultime novità della Mela, tra grosse ambizioni hardware, chicche software e sullo sfondo sempre l'intelligenza artificiale, un campo di battaglia dove ci sono già i vari Facebook, Google e Amazon.

A San Josè si è visto il nuovo iPad Pro da 10,5 pollici di cui i rumor parlano da mesi: sostituisce il modello attuale da 9,7 pollici, pur conservando più o meno le stesse dimensioni esterne, grazie ai bordi più stretti.

"Apple ha rivelato il listino prezzi e la disponibilità dei nuovi iPad Pro: il modello da 10.5" è disponibile in 4 colori (grigio siderale, argento, oro e oro rosa) e parte da un prezzo base di 739€ per il taglio da 64GB Wi-Fi per arrivare a 899€ per il modello con memoria 64GB Wi-Fi+Cellular. Naturalmente, per attivare l'assistente vocale, sarà sufficiente dire "Hey Siri". Contenuti che siano sovrapponibili a scene reali, così da risultare quanto più interattivi, coinvolgenti e ovviamente di alta qualità. In aggiunta a tutto questo, la tecnologia ProMotion consente un refresh pari a 120Hz, il doppio dei comuni display LCD, che si traduce in una maggiore fluidità in ogni singola operazione, nonché una maggiore reattività di Apple Pencil, che arriva ad avere una latenza di soli 20 millisecondi ai vertici dello schermo. Apple promette di tornare al passo con i competitor tramite i prossimi aggiornamenti del sistema operativo che conterrà anche una versione aggiornata di Siri.

Interessante poi l'aggiornamento di Control Center, con nuovi pulsanti ed una gestione dello spazio migliorata e una nuova modalità alla guida che attiverà di default la modalità Non Disturbare per rendere la guida più sicura. Costa 350 dollari mentre i competitor partono da 129 euro. Anche in tal senso Apple ha ribadito il supporto del visore HTC Vive, in concomitanza con un potenziamento di SteamVR per una rinnovata attenzione anche al mondo del gaming. Ad esempio, è possibile chiedere a Siri di riprodurre una determinata canzone, oppure porre domande per ottenere informazioni di carattere generale o per gestire la propria casa, come accendere la luce della stanza e molto altro ancora. Per quanto riguarda la disponibilità, la società statunitense ha annunciato ceh sarà disponibile in Australia, Regno Unito e Stati Uniti a partire da Dicembre 2017 per 349 dollari e sarà compatibile con iOS 11 e da iPhone 5s.


Popolare

COLLEGARE