Teramo: giovane si spara alle testa per gioco

Un 18enne di Teramo è stato portato nella notte all'ospedale Mazzini, dove è in coma farmacologico. Ovviamente la prognosi è riservata.

Gli agenti della Squadra Mobile di Teramo stanno indagando sull'accaduto.

Secondo quanto ricostruito, E.D.B., di Nereto, ieri sera era a Teramo, nel quartiere di San Berardo, a casa di amici. Momenti tragici in quell'appartamento. La pallottola gli avrebbe trapassato la testa e sarebbe poi uscita dalla mascella opposta al punto dello sparo.

L'arma, una calibro 9×21, era regolarmente detenuta dal padre a cui, di nascosto, l'aveva sottratta. I suoi amici e i familiari sono agitati e tristi per l'episodio funesto che poteva essere evitato.

I ragazzi hanno visto il 18enne avvicinarsi la pistola all'altezza della tempia destra, poi hanno udito il colpo secco e visto l'amico accasciarsi a terra.

Il ragazzo, arrivato in gravissime condizioni al reparto rianimazione, è stato sottoposto a un lungo e complesso intervento chirurgico, durato oltre 4 ore, hanno fatto sapere i medici. Bisogna, tuttavia, che i possessori di fucili e pistole custodiscano le loro armi da fuoco in luoghi sicuri.


Popolare

COLLEGARE